Come nutrire i giovani atleti

Gli adolescenti sono soggetti ad uno stile di vita impegnativo, a volte più degli adulti, a causa della scuola, dello studio a casa e dello sport che praticano.

 

Ecco perché in questo articolo ti parlo della nutrizione ottimale che un adolescente, soprattutto atleta, dovrebbe seguire.

 

Devi sapere che abituare i propri figli ad una sana e corretta alimentazione, specie se sono sportivi, è di fondamentale importanza perché:

 

  • garantisce loro un ottimo apporto energetico per gli allenamenti e le gare;
  • permette il corretto funzionamento dell’organismo per la crescita e lo sviluppo.
L’atleta adolescente vive una situazione particolare e non va considerato come un “mini-adulto”.

 

Infatti, non solo è necessario soddisfare le richieste nutrizionali per gli allenamenti e le competizioni ma vanno considerate anche le esigenze aggiuntive per una crescita e sviluppo ottimali. 

 

Il tema è delicato quindi bisogna sempre affidarsi a professionisti della nutrizione, che conoscano lo sport e che quindi possano stabilire dei piani nutrizionali personalizzati e funzionali ai giovani atleta.

 

Prendiamo in esame alcuni aspetti!

 

Energia

 

L’assunzione di energia negli adolescenti dovrebbe essere adeguata a fornire un supporto alla crescita e allo sviluppo, tenendo sempre in considerazione il costante dispendio energetico dovuto agli allenamenti.

 

Non esistono metodi pratici che possono determinare con precisione il fabbisogno energetico degli atleti adolescenti. Pertanto, i giovani vanno attentamente monitorati per evitare problemi di salute e cali di prestazione.

 

Uno dei consigli più sensati da seguire è quello di assumere pasti con buone quote di carboidrati (leggi questo articolo per appronfondire il discorso carboidrati), per soddisfare le crescenti esigenze energetiche, utilizzando anche spuntini regolari nei giorni di allenamento.

 

Continuo a ripetere ai genitori che gli adolescenti hanno bisogno delle conoscenze e del supporto di un professionista per sviluppare un rapporto sano ed equilibrato nei confronti del cibo.

 

Genitori, insegnanti e allenatori, tutti svolgiamo un ruolo chiave in questo.

 

Carboidrati, proteine e grassi

 

Raccomandazioni per l’assunzione di carboidrati, proteine ​​e grassi per gli atleti adolescenti sono simili, ma non uguali a quelli previsti per gli atleti adulti.

 

Ricordo che gli adolescenti non sono “mini-adulti”, quindi non è il caso di impostare l’alimentazione dei figli sulla base delle proprie abitudini o del proprio stile di vita.

 

Dal punto di vista metabolico, i giovani possono essere considerati la versione “migliore” degli atleti adulti, perché hanno meccanismi fisiologici, biochimici e ormonali più efficienti.

 

Ad esempio, l’utilizzazione degli aminoacidi dalle proteine ingerite nei giovani è maggiore rispetto agli adulti perché i loro muscoli sono più sensibili.

 

Non serve dunque dare agli atleti adolescenti grandi quantità di cibi proteici!

 

Idratazione

 

Gli atleti adolescenti, come tutti gli sportivi, dovrebbero essere ben idratati. 

 

Infatti, gli studi scientifici hanno ormai dimostrato che anche una leggera disidratazione peggiora la prestazione.   

 

Liquidi e bevande dovrebbero essere forniti in quantità sufficiente prima, durante e dopo l’esercizio fisico.

 

Tuttavia, a causa della grande variabilità dei tassi di sudorazione tra gli adolescenti, è importante che gli atleti vengano monitorati da professionisti in modo da calcolare il giusto fabbisogno idrico.

 

Gli adolescenti hanno bisogno di supplementi?

 

In breve… la risposta è no! 

 

L’uso di supplementi con l’intenzione esclusiva di migliorare la prestazione negli atleti adolescenti è ingiustificato e pericoloso.

 

Differente è il discorso sugli integratori alimentari (ad es. calcio o ferro o vitamine) che, quando servono, vanno assunti sotto la guida di un medico o un nutrizionista sportivo.

 

E’ bene educare i giovani atleti che non esiste la “pillola magica” e che si possono migliorare le prestazioni attraverso:

 

  • allenamento
  • nutrizione
  • motivazione

 

Conclusioni

 

E’ importante valorizzare il concetto che un’ adeguata nutrizione può effettivamente aiutare il/la giovane atleta a preservare la propria salute, prima ancora di ottimizzare la prestazione sportiva.

 

Se sei genitore e vuoi approfondire l’argomento o sapere come posso aiutare tuo/tua figlio/a, contattami qui!