_la-visita-dieta-francesco-cagnazzo-nutrizionista-spoleto

La prima Visita

Visita

La prima visita ha durata di circa un’ora e prevede:

  • Raccolta degli esami ematochimici, ormonali e delle indagini cliniche che attestino eventuali patologie in atto
  • Anamnesi personale fisiologica
  • Anamnesi personale patologica prossima e remota
  • Anamnesi farmacologica
  • Valutazione dello stato nutrizionale (analisi delle abitudini alimentari, analisi antropometrica, analisi della composizione corporea e analisi di parametri di laboratorio) 

Il paziente, dovendo procedere all’analisi della composizione corporea mediante impedenziometria, è bene che sospenda qualsiasi attività sportiva almeno 48 ore prima della visita per non disidratarsi.

Se la visita viene effettuata di mattina è necessario che il paziente si presenti ben idratato e possibilmente a digiuno. Se la visita viene effettuata a pomeriggio il paziente dovrebbe consumare un pasto molto leggero almeno 4-5 ore prima della visita.

Il paziente di sesso femminile è bene che non si sottoponga alla visita durante ed in prossimità del ciclo mestruale, a causa della diversa ritenzione idrica, che influisce sui parametri valutati dal bioimpedenziometro.

Tutte le apparecchiature usate sono non invasive, indolori e innocue.

Verranno concordate periodiche visite di controllo per monitorare nel tempo la risposta personale alla dieta, in termini di composizione corporea e stato di benessere, modificando, ove necessario, la qualità e quantità degli alimenti della dieta iniziale.

 

METODO TEST GENETICI