Il paradosso degli antiossidanti

//Il paradosso degli antiossidanti

Il paradosso degli antiossidanti

Il termine “ paradosso degli antiossidanti” si riferisce al fatto che, sebbene i radicali dell’ossigeno ed altre specie reattive dell’ossigeno siano implicate in numerose malattie umane, elevate dosi di integratori a base di antiossidanti, nella maggior parte degli studi, hanno dimostrato ben poco effetto, anzi in alcuni casi addirittura hanno creato danno.

Come mai?

Per prima cosa, il ruolo delle specie reattive dell’ossigeno nella generazione e nella progressione delle malattie umane non è chiaro, sebbene esse sembrano essere implicate in malattie degenerative e cancro.

Secondo, le difese antiossidanti che ciascuno di noi possiede sono complesse, intrecciate e finemente regolate.

La capacità antiossidante totale del corpo sembra non essere influenzata da alte dosi di antiossidanti, al punto che la quantità di danno ossidativo a carico delle molecole chiave viene raramente modificato.

Certamente, la manipolazione dei livelli di antiossidanti endogeni, ad esempio fornendo deboli pro-ossidanti, potrebbe rappresentare un approccio più utile al trattamento e alla prevenzione di alcune malattie rispetto al consumo di dosi elevate di antiossidanti.

 

The antioxidant paradox: less paradoxical now? Halliwell B. Br J Clin Pharmacol. 2013 Mar;75(3):637-44

2016-05-05T18:16:55+00:00

About the Author:

error: