Assumere molte fibre è sempre una buona idea?

//Assumere molte fibre è sempre una buona idea?

Assumere molte fibre è sempre una buona idea?

Col termine fibra si definisce un gruppo eterogeneo di sostanze vegetali che non vengono assorbite, e che, una volta arrivate al colon, in parte vengono fermentate ed in parte sono eliminate.

Le fibre vengono distinte in solubili ed insolubili. Le solubili (presenti in frutta, verdura e alcuni legumi) richiamano acqua e si rigonfiano formando una massa gelatinosa che dà consistenza alle feci; esse sono inoltre fermentabili e rappresentano il nutrimento della flora intestinale. Le fibre insolubili (contenute principalmente nei cereali integrali) hanno invece proprietà meccaniche, facilitando il transito della massa fecale.

E’ ad oggi ampia la bibliografia che dimostra come una dieta adeguata in fibre  (25-30 g al dì) comporti numerosi benefici per la salute quali: regolarità del tratto intestinale, effetto prebiotico, controllo della glicemia ed abbassamento del colesterolo.

Sebbene le fibre possano “sequestrare” alcuni nutrienti (ad esempio calcio, ferro e zinco), quando la loro assunzione è costante il nostro corpo si adatta perfettamente. Attenzione invece se hai deciso di aumentare improvvisamente l’assunzione di fibra tramite integratori di crusca, perché in questo caso incorreresti nel serio rischio di perdita di nutrienti.

Anche in questo caso la moderazione è la strategia migliore, quindi, se sei tra coloro che assumono poche fibre, prova ad aumentare il loro contenuto tramite alimentazione in maniera graduale ed accompagnalo ad un’adeguata assunzione di liquidi, in maniera da consentire all’intestino di adeguarsi al cambiamento. Cerca poi di mantenere costante l’assunzione di fibre, evitando di ricorrere ad improvvise integrazioni a base di crusca.

2016-06-30T18:57:09+00:00

About the Author:

error: