Dolori osteoarticolari? Riscopri questo alimento!

//Dolori osteoarticolari? Riscopri questo alimento!

Dolori osteoarticolari? Riscopri questo alimento!

I dolori osteoarticolari sono manifestazioni particolarmente diffuse nei soggetti con più di 50 anni di età ed interessano soprattutto le donne. La loro comparsa è legata a processi degenerativi che modificano la struttura anatomica osteoarticolare. Sono processi flogistici che implicano la distruzione della cartilagine e la proliferazione degli osteofiti (escrescenze che si formano a livello delle articolazioni con ossa soggette a processi degenerativi cronici). A livello biologico queste manifestazioni, oltre ad essere espressione di una predisposizione genetica, sono la risposta ad errato stile di vita, alimentazione inadeguata, accumulo di tossine e stress ossidativo.

Utilizzare nella propria alimentazione brodo di carne e di pesce è un’ottima idea per migliorare la salute dell’apparato osteoarticolare. Le ossa animali infatti contengono una serie di nutrienti, che, una volta rilasciati nel brodo e poi assorbiti dal nostro corpo, possono darci notevoli benefici:

– calcio e fosforo, importanti costituenti delle nostra ossa

– silicio e altri minerali traccia. Il silicio è fondamentale per la sintesi del collagene, una proteina strutturale presente in ossa, cartilagini e tessuto connettivo.

– glucosamina e condroitin solfato, costituenti del tessuto cartilagineo articolare, che hanno mostrato di ridurre i sintomi dell’osteoartrite (1).

– gli aminoacidi prolina, glicina e glutamina. La glicina sembra avere effetti antinfiammatori and antiossidanti (2).

E’ fondamentale che il brodo con ossa venga fatto in casa, perché quello che si compra al supermercato è spesso qualcosa di saporito (a causa della presenza d molto sale!), che però non contiene i nutrienti visti sopra. Come fare a capire quindi se è vero brodo? Basta tenerlo una notte in frigorifero e vedere la mattina dopo se si è formata della gelatina. Più ce n’è, meglio è! Ciò significa che, durante la cottura, dalle ossa dell’animale era uscito molto collagene, che rappresenta uno degli ingredienti chiave del brodo, un alimento in passato molto usato, che andrebbe riscoperto.

Hochberg MC et al. Combined chondroitin sulfate and glucosamine for painful knee osteoarthritis: a multicentre, randomised, double-blind, non-inferiority trial versus celecoxib. Ann Rheum Dis. 2016 Jan;75(1):37-44.
Zhong Z et al. L-Glycine: a novel antiinflammatory, immunomodulatory, and cytoprotective agent. Curr Opin Clin Nutr Metab Care. 2003 Mar;6(2):229-40.

2016-02-25T18:24:51+00:00

About the Author:

error: