dieta-riequilibrante-francesco-cagnazzo-nutrizionista

Raggiungi livelli

ottimali di energia

e vitalità.

Dieta Riequilibrante

La scienza della nutrizione si occupa della natura e della distribuzione delle sostanze nutritive negli alimenti, dei loro effetti metabolici e delle conseguenze di una loro inadeguata assunzione. Le sostanze nutritive sono dei composti chimici, contenuti negli alimenti, che vengono assorbiti e utilizzati per migliorare lo stato di salute. Alcune sostanze nutritive sono indispensabili perché non possono essere sintetizzate dall’organismo e quindi devono essere assunte con la dieta. Le sostanze nutritive essenziali comprendono le vitamine, i minerali, alcuni aminoacidi, alcuni acidi grassi (omega 3 e omega 6). Le sostanze nutritive non essenziali sono, invece, quelle che l’organismo può sintetizzare dagli altri composti, sebbene possano essere ricavate anche dalla dieta. Le sostanze nutritive sono divise in macro e micronutrienti.

I macronutrienti compongono la maggior parte degli alimenti e forniscono l’energia e le sostanze nutritive essenziali, necessarie per la crescita, il sostentamento e l’attività fisica. I carboidrati, i lipidi (compresi gli acidi grassi essenziali), le proteine, i macrominerali e l’acqua sono macronutrienti.

Le vitamine, che sono classificate in idro e liposolubili, e gli elementi oligominerali sono sostanze micronutrienti.

L’obiettivo di un’alimentazione adeguata è di raggiungere e mantenere un’ideale composizione dell’organismo e un elevato potenziale per il lavoro fisico e mentale. Le necessità alimentari quotidiane di sostanze nutritive essenziali, incluse le fonti di energia, dipendono dall’età, dal sesso, dall’altezza, dal peso e dall’attività metabolica e fisica.

La malnutrizione è causata dallo squilibrio tra i fabbisogni dell’organismo e l’assunzione delle sostanze nutritive, che può portare a sindromi da carenza, da dipendenza e da tossicità o al sovrappeso e obesità. La malnutrizione comprende la sottonutrizione e la sovranutrizione. La sottonutrizione può essere causata da un’assunzione inadeguata; dal malassorbimento; dall’eccessiva perdita sistemica delle sostanze nutritive dovuta alla diarrea, all’emorragia, all’insufficienza renale o all’eccessiva sudorazione; dall’infezione; o dalla interazione con farmaci. La sovranutrizione può essere causata dall’iperalimentazione; dall’insufficiente esercizio fisico; dall’eccessiva prescrizione di diete terapeutiche, compresa la nutrizione parenterale; dall’eccessiva assunzione di vitamine, particolarmente di piridossina (vitamina B6), di niacina e di vitamine A e D e dall’eccessiva assunzione di oligoelementi minerali.

La malnutrizione si sviluppa per stadi, che di solito richiedono un tempo considerevole. Per prima cosa, si modificano i livelli delle sostanze nutritive nel sangue e/o nei tessuti, seguiti dalle modificazioni intracellulari delle funzioni biochimiche e della struttura. In ultimo, si manifestano i sintomi e i segni; ne può derivare una morbilità e una mortalità.

Le seguenti circostanze possono essere a rischio di malnutrizione:

  • Infanzia e adolescenza
  • Gravidanza e allattamento
  • Età avanzata
  • Malattie croniche (patologie del fegato, del rene, dell’intestino, tumori,ecc.)
  • Dieta vegana
  • Dieta “alla moda” o “fai da te”
  • Utilizzo di alcol o farmaci

 

DIETA DIMAGRANTE DIETA ANTI-AGING DIETA PER LO SPORT